Falce che lo estende come un dono forzato
sull’eroe prima cosa fare con ciò che vivo?
la legge governa che il compito crudele sarà la chimera
la sua presenza mi circonda la riva che sutura
dubitando nella grondaia che ancora eccitato
gioioso premere un verso la pioggia non era morbida
alle sei sfere hai visto un’essenza letale
cosa stai chiedendo al muro arroccato?
loda chi si appoggia a un serpente
solo la poesia è rimasta come una duna che emerge